Strumentazione da quadro

strumentazione da quadro

La strumentazione da quadro di TECNOVA HT rappresenta una piacevole oasi di qualità sin dagli anni ’80 con le serie MICON® e i primi multimetri da quadro di FUJI Electric arrivando fino ad oggi al potentissimo SC PID multifunzione, sempre di FUJI Electric. Chiaramente non ci occupiamo di tutti le possibili soluzioni e strumenti di misura elettronici per la quadristica, ma solo delle seguenti macrocategorie:

  • Indicazione e Totalizzazione
  • Registrazione
  • Controllo
  • Allarmi ed Eventi

Avendo un grande background nelle Portate, ovviamente gli Indicatori e Totalizzatori da pannello sono in grado di computare la portata fluente nel processo interagendo con lo strumento in linea sia esso un V-Cone® , una Turbina o una semplice Flangia Tarata. Questa portata può essere semplicemente indicata, totalizzata o anche compensata dinamicamente in Temperatura e Pressione, ad esempio per il Vapore Surriscaldato. Ma esistono versioni ancora più semplici per indicare a Quadro un Parametro Singolo di processo come la Temperatura oppure il Livello dando anche l’opportunità di settare degli allarmi basici.

Nella strumentazione da quadro , la Registrazione ha sempre avuto un posto d’onore al tavolo dell’Automazione di Processo, grazie ai milioni di applicazioni specialmente in aree non presenziate (come ad esempio negli ambiti olio o gas), oppure come semplice soluzione per impianti o singole unità di processo sprovviste di DCS. I Registratori sono basati essenzialmente su 2 modalità di funzionamento: Carta o Memoria di massa. Tipicamente tramite carta circolare o carta continua si vuole ottemperare nel modo più semplice possibile ad esigenze di conservazione del data o per policy societaria o per dimostrare di aver seguito in modo corretto delle procedure obbligatorie, esempio se occorre prima sterilizzare a 160°C per 60 minuti e poi raffreddare per 180 minuti di fila. Tramite memorie di massa o flash / memory card invece si ha il cosiddetto registratore paperless, cioè senza carta. Quali vantaggi? Grande capacità di memorizzazione senza consumare né carta né pennini o inchiostri, possibilità di scaricarsi i dati e memorizzarli su pc o utilizzarli con software dedicati per eventuali interpolazioni, trend o comunque altre utili considerazioni per migliorare il Processo.

Ma è nel Controllo che la strumentazione da quadro offre la massima flessibilità con una potenza enorme di calcolo integrata in pochi centimetri quadrati di circuito stampato. Qui veramente le possibilità sono infinite ed anche moltiplicabili fra loro, visto che la maggioranza degli strumenti di misura elettronici è in grado di collaborare “a cascata”: da un semplice Controllore della Temperatura con un setpoint o seguendo una rampa di riscaldamento, fino a Unità PID che gestiscono unità di processo complesse, come caldaie anche di grande potenza, passando per la climatizzazione di una cantina per produzione vinicola o per migliaia di macchine per fare il caffè d’orzo…Ben più di semplici multimetri da quadro, ma tecnologie da applicare senza limiti! Industria della Plastica, Lavorazioni Batch, Forni…non c’è segmento industriale che non possa beneficiare degli strumenti da pannello TECNOVA HT. Tutte queste applicazioni sono risolvibili tramite centinaia di templates presenti all’interno dell’elettronica a seconda del modello, oppure costruendosi da soli la propria app customizzandola finemente. Ovviamente sono presenti tutte le tipologie di ingressi ed uscite mediate da tutti i protocolli industriali con ampi e chiari display anche touchscreen.

Pannelli di Allarme sono invece degli strumenti più specifici per dare una visione d’insieme dello status di uno skid o di una macchina: in un pannello rettangolare vengono installate da poche a centinaia di finestrelle, appositamente colorate ed incise per Tag dell’unità protetta, esempio K-010 compressore idrogeno, e per allarme indicato, esempio Alta Temperatura. L’allarme oltre ad essere visivo può anche essere sonoro per richiamare l’attenzione del Personale in campo, e in pochi secondi l’Operatore è in grado di sapere l’anomalia, e quindi cosa fare immediatamente per riportare a condizioni operative normali o quantomeno ad uno stato di sicurezza la macchina. I Registratori Cronologici di Eventi invece sono l’evoluzione più spinta del log di ogni singolo evento, con una risoluzione di un millisecondo, e danno un enorme aiuto per comprendere l’insieme degli eventi che hanno portato ad una power failure o alla fermata d’emergenza d’impianto. Va da sé che questo tipo di strumenti da pannello sono stati pensati per Power Generation, Stazioni Ferroviarie, Impianti Oil & Gas …dove nulla può essere lasciato al caso.

TECNOVA HT. Per Quadri d’Autore.

Menu