Registratori BARTON a carta circolare: la perfezione meccanica, l’affidabilità totale

Registratori BARTON a carta circolare: la perfezione meccanica, l’affidabilità totale

I Registratori BARTON a Carta Circolare nei modelli 202E, 202N, 242E e J8A sono il benchmark per tutta l’Industria Oil & Gas dal dopoguerra ad oggi per la loro misura e registrazione di pressione, pressione differenziale e temperatura in centinaia di migliaia di applicazioni sparse in tutti i campi olio e gas per il mondo.

Perché questo successo? Perché questi registratori sono stati originariamente progettati per zone remote non presidiate e soprattutto senza utilities, quindi alla leggendaria affidabilità va unito il concetto che sono puramente meccanici ed attuati dal Processo stesso senza quindi alimentazione elettrica.

La custodia è costruita in alluminio pressofuso con protezione integrata anti-pioggia ed è finito in resina poliuretanica che conferisce resistenza agli eventi atmosferici così come ai fumi e vapori industriali. E’ disponibile anche in SS 302 per mitigare l’aggressività dell’aria salata e umida o con presenza di H2S.

La carta ed il movimento della stessa sono di ottima qualità in modo che non si rovini o si rattrappisca con il passare del tempo mentre la velocità di rotazione viene scelta dal Cliente in fase di ordine. Il meccanismo di registrazione è interamente in SS per una lunga vita operativa e gli eventuali piccoli settaggi sono facilitati grazie ad un semplice cacciavite.

Nei Registratori BARTON la sezione dedicata alla Temperatura è costituita da un tubo Bourdon, un capillare in SS armato ed il bulbo per sentire la temperatura. Il capillare presenta una lunghezza standard da 10 piedi, 304 cm ma è disponibile anche in lunghezze maggiori. Il liquido di riempimento, a seconda delle richieste, può essere Etil-Benzene oppure un prodotto più ecologico. Il range di temperatura va da -87°C a +177°C con una accuratezza dell’ 1% del fondo scala.

Per quanto riguarda la Pressione, nei modelli 202E, 242E e J8A, è affidata alla classica cella BARTON® da 0 a 30,000 psi (2068 bar) mentre nel modello 202N viene impiegata una cella Monel K500 da 0 a 6,000 psi (414 bar). L’accuratezza è pari all’ 1% del fondo scala.

Il Modello 202E è un registratore a carta da 12″ utilizzato principalmente nel dispacciamento del gas ed in produzione grazie all’accuratezza del suo meccanismo di registrazione anche con ampie fluttuazioni di pressione nel processo e di temperatura ambientale. Da 1 a 4 penne per gestire DP + 3 parametri addizionali come T e P. Questi registratori Barton sono attuati dalla mitica cella Barton 199 DPU e raggiungono i 6,000 psi (414 bar) di pressione operativa.

Il Modello 202N è un registratore a carta da 12″ secondo NACE per presenza di H2S che misura portata, pressione statica e temperatura, tipicamente per l’appunto nel sour gas. La misura della Pressione è affidata alla cella costruita in Monel K500 mentre la Pressione differenziale è basata sulla cella Barton 199 DPU: lo standard operativo è 2,000 psi ma il massimo arriva fino a 4,500 psi.

Il Modello 242E è un registratore a carta da 12″ per misura della Pressione, della Temperatura o entrambe: tutte le configurazioni sono possibili fino a 4 penne. Per la pressione lo span va dal minimo  0 – 1.72 bar fino al massimo 0 – 2,068 bar con temperature ambientali da -40°C a +82°C.

Il Modello J8A è un registratore a carta compatto da 8″ per misura della Pressione, della Temperatura o entrambe: tutte le configurazioni sono possibili fino a 2 penne. Questa versione presenta le caratteristiche del modello 242E ma con le seguenti misure compatte 24 x 52 x 12 cm ( L x H x P ) per solo 11 kg di peso.

I Registratori BARTON a Carta Circolare sono sempre installabili

  • a quadro
  • a parete
  • a palina

Articolo precedente
PD Meter Barton FLOCO: il leggendario misuratore di portata per le applicazioni più gravose
Articolo successivo
Pressostati Differenziali BARTON, quando la Qualità è fondamentale

Post correlati

Menu