Sensore di Torbidità in bypass

Il Sensore di Torbidità Tethys Instruments si basa sul metodo nefelometrico secondo UNI EN ISO 7027-1  ( ex UNI EN 27027 ): un fascio di luce proveniente da un diodo laser viene inviato al campione attraverso una lente ottica, la luce diffusa a 90° gradi dalle particelle in sospensione viene raccolta da un fotosensore e convertita in un segnale elettrico proporzionale alla torbidità del campione. Il sensore utilizza una luce laser rossa operante sulla lunghezza d’onda 650 nm [range del Visibile] o, su richiesta, una luce laser infrarossa con lunghezza d’onda 860 nm [range non nel Visibile] , in modo che la misurazione non sia influenzata dal colore del campione. Il sensore di torbidità viene collegato al controllore EL200 per la visualizzazione, la calibrazione e la trasmissione delle misure tramite RS232/RS485 con protocollo Modbus o tramite uscita analogica 4-20 mA.

Sensore di Torbidità

Dove si può installare?

Questa cella di flusso torbidimetrica è quindi particolarmente adatta per la misurazione della torbidità nell’acqua potabile e nell’acquacoltura, nonché per l’uscita di impianti di trattamento delle acque municipali o industriali grazie al suo range analitico 0 – 100 NTU

Quali novità per questo sensore di torbidità?

  • Una trappola per bolle integrata evita l’effetto deleterio delle medesime sulla misura analitica
  • Il sensore può essere facilmente aperto per la calibrazione su una soluzione di formazina
  • Una valvola sul fondo consente di svuotare il cilindro durante le operazioni di calibrazione o per una pulizia manuale
  • La sorgente di luce ha una durata > 5 anni
  • Limite inferiore di sensibilità 0.015 NTU

Altre Caratteristiche Tecniche come da bollettino seguente…

Articolo precedente
Sonda di Torbidità ad Immersione
Articolo successivo
La parola ai Clienti: Retrofit Misura di Portata Acqua Potabile Evento Servizi a Rete 2022 ACEA Roma

Post correlati

Nessun risultato trovato.