Il Forno Crematorio: TECNOVA HT è presente sino all’ultimo…

Il Forno Crematorio: TECNOVA HT è presente sino all’ultimo…

Il Forno crematorio, mercato di nicchia per la soluzione CEMS: viene installato in un crematorio dove vengono bruciati i cadaveri di persone morte o animali domestici per ottenere ceneri da raccogliere e dare alla famiglia.

Oggi un forno crematorio è un’unità di processo ad alta tecnologia progettata per lavorare con il minimo spreco di energia termica in modo da ridurre il più possibile le emissioni. Come sappiamo, un corpo umano è composto per quasi il 65% da acqua quindi, per vaporizzare questa frazione e considerando 2265 KJ / Kg come Calore Specifico Latente di Vaporizzazione per l’acqua, bruciare un corpo di 85 Kg composto da 55 Kg di acqua, avremo bisogno di 124 MJ. Quindi molta energia e, di conseguenza, molto carburante e ovviamente notevoli emissioni di gas.

D’altra parte, il carburante standard è principalmente gas metano dalla rete del paese o GPL immagazzinato in un serbatoio sotterraneo, quindi la composizione dei gas di combustione, da un camino crematorio, si basa su una combinazione usuale di CH4, CO, CO2 … che porta a un sistema di analisi entry-level. O no?

Forno Crematorio Costruzione

I nostri clienti conoscono la verità dietro il processo di cremazione e riconoscono un partner affidabile nel Gruppo TECNOVA per risolvere qualsiasi problema riguardante CEMS e requisiti legali. In effetti, l’applicazione del crematorio è una delle migliori soluzioni tecniche disponibili nel Gruppo TECNOVA in grado di risolvere diversi problemi in sospeso, come

  • presenza di componenti acidi
  • alta concentrazione di acqua
  • flusso dei fumi incostante
  • enorme presenza di polvere
  • carico imprevedibile per l’unità di incenerimento

Perché? Perché secondo la tradizione religiosa, la bara è realizzata in materiale diverso con verniciatura esterna e finiture diverse. Pertanto, quando viene bruciata, le emissioni rilasciate sono molto diverse per composizione e quantità, determinando così un’applicazione più o meno severa.

Inoltre, il materiale e la finitura della bara sono fondamentali ma anche i rivestimenti interni o la presenza di cuscini decorativi o simili: il tessuto, eventuali parti in plastica e vernici diverse su materiali diversi portano tutti ad un’analisi dei fumi estremamente complicata e richiedono un analizzatore multiparametrico. Non solo, particolare cura è riservata allo studio di fattibilità del sistema di campionamento che porta ad una soluzione personalizzata al 101% ma anche alla sonda di campionamento, realizzata in materiale metallico idoneo a seconda delle esigenze applicative e dotata di box riscaldato o sezione filtrante.

E’ sempre possibile accoppiare all’analisi dei fumi anche l’analisi delle Polveri, sempre ce ne sia l’obbligo normativo nella località geografica finale del Forno Crematorio.

Forno Crematorio Polveri

Come di consueto, il team di TECNOVASERVICE gestirà il test di accettazione del sito SAT, le procedure di messa in servizio e avviamento, nonché la formazione al team tecnico dei clienti.

 

Cover Photo Credit photosforyou da Pixabay

Articolo precedente
Applicazioni con il Calorimetro di Processo: Indice di Wobbe, LHV Potere Calorifico Inferiore, CARI
Articolo successivo
ZFDM-4 Polverimetro Certificato QAL1 per Emissioni da Camino

Post correlati

Menu