Come funziona l’analizzatore portatile di Zolfo per controllo qualità a bordo?

Perchè Sea16 analizzatore portatile di Zolfo per HFO è necessario a bordo? Già nel 2015 gli associati SECA ( Sulfur Emission Control Areas ) decisero di abbassare il valore di Zolfo nel carburante uso marino allo 0.1% almeno dentro le 24 miglie nautiche dalla costa ma dal 1°Gennaio 2020 è entrata in vigore la revisione della MARPOL Annex VI con la quale l’IMO ( International Maritime Organization ) ha regolamentato il cosiddetto “Sulphur Cap” per limitare le emissioni acide dalle navi: dal 3.5% standard lo Zolfo permesso nel marine fuel viene abbassato allo 0.5%.

E’ pertanto necessario eseguire un controllo qualità ogni qualvolta si compra il carburante in giro per il mondo perché le multe sono salate e l’analisi fa fatta obbligatoriamente secondo le norme dedicate ma nel modo più semplice possibile: Sea16 può essere usato anche dal Personale di bordo meno esperto grazie alla sua procedura guidata.

Articolo precedente
Lavaggio Pasta Greggia in Cartiera e la Rifrattometria di Processo: video spiegazione
Articolo successivo
EEXI Indice di Efficienza Energetica delle Navi Esistenti: ecco cosa c’è da sapere

Post correlati

Nessun risultato trovato.
Menu