Quick TOC UV per l’analisi del TOC: il verde che invoglia

Quick TOC UV per l’analisi del TOC: il verde che invoglia

L’analizzatore Quick TOC UV per l’analisi del TOC e TC di LAR Process Analysers è tutto fuorché un compromesso tra Economicità e Qualità dell’analisi in linea, in continuo, di uno stream di liquido pulito come condensato o acqua alimento caldaia. Il monitoraggio continuo dell’acqua per impurità organiche al fine di difendere la purezza del condensato o per capire eventuali perdite di processo nel lato utilities è essenziale per una Operatività Sicura dell’Impianto. La presenza di inquinanti organici inoltre causa sporcamento per deposizione nei tubi, danneggiamenti negli scambiatori fino alla potenziale rottura di intere unità di processo.

Quick TOC UV è suggerito per acque mediamente pulite o per consumo umano o di superfice visto che non tutte le particelle presenti possono essere totalmente ossidate attraverso il principio di misura di questo analizzatore: per stream particolarmente impegnativi o all’uscita/entrata del WWT si faccia riferimento al QuickTOC Ultra per pura Ossidazione Termica.

Infatti Quick TOC UV segue le normative internazionali DIN EN 1484:1997-08, US-EPA Standard Method 5310C e EPA 415-2, con i conseguenti diversi range di lavoro quali:

  • 0,1 – 1 mg/l
  • 0.5 – 10 mg/l
  • 50 – 500 mg/l
  • 100 – 1000 mg/l

Su quale principio di misura si basa Quick TOC UV? Determinazione Fotochimica del TOC con Persolfato di Sodio e conseguente Ossidazione via UV con i seguenti steps:

  1. Il campione è alimentato in continuo all’analizzatore e mosso da un gas carrier composto da semplice aria compressa deprivata della CO2.
  2. A seconda se vogliamo usare il Metodo Diretto o il Metodo a Carbonio Totale avremo 2 configurazioni
    • Nel Metodo Diretto avviene una leggera acidificazione a pH<2 propedeutica allo strippaggio per eliminare il TIC cioè i componenti organici lasciando solo la frazione organica non volatile NPOC Non Purgeable Organic Carbon
    • Nel Metodo a Carbonio Totale invece l’unità di strippaggio non c’è e pertanto il TOC analizzato includerà non solo il TIC ma anche i VOC Volatile Organic Compound e POC Purgeable Organic Compound.
  3. Il campione con l’aggiunta di Persolfato di Sodio viene sospinto verso il Reattore UV: il carbonio organico esposto alla luce ultravioletta viene convertito in CO2 dai radicali ossidrilici ·OH prodotti dalla reazione del Persolfato eccitato dagli UV con acqua presene.
  4. Lo stream gassoso in uscita viene deumidificato attraverso una apposita membrana di separazione
  5. Arriva al sensore NDIR Non Dispersive InfraRed che misura la CO2 presente determinando il TOC

Quali vantaggi presenta il Quick TOC UV rispetto ad analizzatori similari?

  • Tempo di Risposta < 5 minuti per T90
  • Accuratezza reale 2%
  • Il Reattore è estremamente sicuro grazie alla camicia esterna che protegge l’Operatore dalla potenziale pericolosità dei raggi UV
  • Le lampade UV sono protette da un tubo al quarzo rispetto al contatto diretto con il campione
  • On stream factor >>98%, cioè grazie ad una manutenzione minima i fermi dell’analizzatore sono estremamente ridotti
  • AutoCalibrazione standard
  • AutoSettaggio standard di Zero
  • 1 o 2 stream analizzabili senza effetto memoria
  • M2H Machine to Human interface basata su un largo display grafico da 8.4″
  • M2M Machine to Machine interface con uscite analogiche 4-20 mA, RS232 con allarme cumulativo, USB e opzione per TCP/IP
  • Certificato Atex per Zona 1 & Zona 2
  • Custodie IP54 verniciata a polvere o in Stainless Steel IP65
  • Pesi e dimensioni versione standard 45 kg, 630 x 740 x 380 mm ( W x H x D )
Articolo precedente
QuickCOD Ultra per la misura del COD come non l’avete mai fatta!
Articolo successivo
QuickTOC Purity. TOC per Boiler Feed Water : sensibilità oltre ogni limite

Post correlati

Menu