QuickTOC NPO analizza Fosfati Totali, Azoto Totale, TOC, COD per una completa gestione del WWT

QuickTOC NPO analizza Fosfati Totali, Azoto Totale, TOC, COD per una completa gestione del WWT

LAR Process Analysers per Fosfati Totali, Azoto Totale, TOC e COD ha inventato un analizzatore multiparametrico QuickTOC NPO per trattamenti acque che è in grado di analizzare simultaneamente i seguenti parametri con i ranges relativi:

  • Fosfati Totali TP 0.01 -3 mg/l, max 30 mg/l
  • Azoto Totale TNb 0.1 – 30 mg/l, max 200 mg/l
  • Carbonio Organico Totale TOC 0.1 – 50 mg/l, max 200 mg/l
  • Domanda Chimica Ossigeno COD 1 -150 mg/l, max 600 mg/l

Perché questi 4 parametri e non altri similari?

  • I Fosfati Totali TP sono un parametro somma che misura il contributo organico ed inorganico degli inquinanti  a base fosforo nell’acqua. Il Fosforo è essenziale per la nutrizione di flora e fauna ma un incremento della sua concentrazione abbassa la qualità dell’acqua e porta ad un macrosviluppo di alghe e piante con una concentrazione inferiore di Ossigeno disciolto. Misurarne la sua concentrazione permette di tenere sotto controllo un inquinante importante per la biosfera.
  • L’Azoto Totale TNb definisce l’inquinamento dell’acqua causato da composti azotati. L’Azoto proviene dall’ Ammoniaca, dai Sali di Ammonio, dai Nitriti e Nitrati…e grazie al parametro somma TNb è possibile calcolare l’apporto di tutti questi componenti. L’eccessiva presenza dei composti azotati porta ad un abnormale quantità di nutrienti scatenando il processo di eutrofizzazione, crescita di alghe e piante fuori controllo.
  • Il Carbonio Organico Totale TOC è il parametro principe per definire la presenza di composti organici, cioè provvisti del legame C-H, provenienti da inquinanti di vario genere. Occorre sempre osservare che, a seconda del principio di misura scelto, il TOC può essere un TOC completo o deprivato della frazione VOC Volatile Organic Carbon e POC Purgeable Organic Carbon.
  • La Domanda Chimica di Ossigeno COD rappresenta l’ammontare dell’ Ossigeno necessario per ossidare chimicamente sia i composti organici che inorganici. E’ il parametro più importante per capire l’efficienza del WWT e soprattutto è determinabile secondo una Metodica Ufficiale utilizzata anche dall’Ente Controllante per comminare le eventuali multe. Visto

Come funziona il QuickTOC NPO ?

  1. Il campione acquoso viene prelevato e attraverso la tecnologia loop cioè grazie ad un ricciolo -liberamente settabile- del tubing di adduzione campione viene determinato un volume costante.
  2. Il sistema idraulico relativo all’adduzione del campione è un sistema di tipo chiuso cioè senza possibili interferenze dall’esterno
  3. il volume campionato arriva alla fornace pluribrevettata di LAR dove, grazie ad un profilo termico appositamente studiato, la temperatura di ossidazione arriva fino a 1200°C per una ossidazione completa, puramente termica, senza uso di catalizzatori. Qui i legami azoto e organici vengono convertiti in NO e CO2.
  4. nello stesso momento il campione con la matrice originale viene aggiunto Persulfato come agente ossidante e viene indirizzato verso il reattore UV dove il campione è ossidato a Ortofosfato PO4 3- . L’Ortofosfato reagisce con Molibdato di Ammonio e diventa Acido Fosfomolibdico leggermente giallognolo. Aggiungendo un agente riducente si forma il Blu di Molibdeno la cui intensità di blu -analizzata da un fotometro dedicato sulle lunghezze d’onda 500÷750 nm- è proporzionale alla concentrazione del Fosfato Totale.
  5. Invece gli ossidi di Azoto NO e CO2 vengono indirizzati verso 2 sensori diversi rispettivamente ECD Elettrochimico per computare l’Azoto Totale e NDIR Non Dispersive InfraRed per il TOC e quindi per il calcolo matematico del COD.

quicktoc-npo-screen

 

Menu